L’Associazione Culturale “Domenico Modugno”

L’Associazione Culturale “Domenico Modugno” nasce a San Pietro Vernotico con l’intento di rimarcare il legame profondo tra Mimmo Modugno, anzi, Mimino Modugno (così era conosciuto dai suoi concittadini) e San Pietro stesso, i fondatori dell’Associazione hanno la convinzione che diffondere la cultura sia fondamentale per lo sviluppo e la crescita del territorio e quando parliamo del grande Modugno, inevitabilmente si parla di cultura, basti pensare al patrimonio che ci ha lasciato, sia come attore (vedi le opere da lui interpretate, come Rinaldo in Campo, Cyrano, Liolà, L’Opera da tre soldi ecc.) sia come autore di canzoni, canzoni che hanno sfidato il tempo, scritte più di 60 anni fa e ancora oggi molto attuali.
Certo la cultura di Modugno aveva origini povere, nasceva dalla terra, dal duro lavoro nei campi e lui, Mimmo, grande osservatore, ha descritto in modo magistrale questo tipo di cultura, in ogni sua canzone, a cominciare dalla prima che ha scritto, ovvero Ninna Nanna, c’è qualcosa del luogo in cui ha vissuto e si è formato. Ninna nanna, la canzone che ha dato la prima svolta alla carriera artistica di Modugno, comincia con il grido del compratore di olive che passava per le strade del paese, un personaggio che oramai non esiste più ma che faceva parte della vita quotidiana di tutti noi.

Proprio per questo l’associazione grazie a D. Modugno e alla sua arte vuole ricordare a tutti noi quei valori che si sono persi nel tempo e, soprattutto vuole lanciare un messaggio ai giovani, quei giovani che spesso sono disorientati di fronte alle problematiche della società moderna, ormai demotivati a causa della mancanza di lavoro, il messaggio forte che si vuole dare è quello che, se si è determinati si possono raggiungere grandi risultati, però bisogna volerlo con tutto se stesso senza cercare scorciatoie facili, lavorare sodo per raggiungere i propri obiettivi e Mimino Modugno ne è l’esempio più grande, lui è partito da un paese nel profondo sud, talvolta ha fatto anche la fame ma poi solo perché non si è risparmiato e ci ha creduto fino in fondo, ha conquistato il mondo intero, con le sue canzoni e con il suo teatro.

A proposito di teatro, questo è un altro fiore all’occhiello per l’associazione, infatti da alcuni anni organizza un concorso di teatro amatoriale giunto alla decima edizione, con l’intento di diffondere questa forma d’arte ma soprattutto avvicinare ad essa i ragazzi sin da piccoli, al proprio interno è nato un gruppo denominato “Compagnia dei Piccoli Teatranti” un tempo avvero piccoli ma che ora sono cresciuti e con essi è cresciuto anche l’amore per la recitazione. Chissà che tra i tanti ragazzi che passano attraverso la nostra associazione non ci sia un nuovo Modugno, ma…, a questo quesito potrà rispondere solo il tempo…